riduzione spesa

Tagli nei quartieri,
addio palazzo giustizia

Ondata di tagli del commissario Croce per contenere le spese. Revocata la delibera del settembre 2009 per l’acquisto dell’immobile da destinare a secondo Palazzo di giustizia. Chiusi 4 centri servizi delle circoscrizioni cittadine

Palazzo Zanca

E in questo clima di crisi e ristrettezze il commissario straordinario Luigi Croce ha adottato una serie di provvedimenti mirati al contenimento delle spese fra i quali  il riordino dei centri servizio delle sei circoscrizioni cittadine. Croce ha deciso  la chiusura delle sedi con minor afflusso di utenza e cioè Bordonaro, Briga, Castanea e Rodia il cui personale andrà a prestare servizio nelle sedi di altre circoscrizioni. Con lo stesso provvedimento il commissario ha dato mandato per rescindere il contratto di locazione per il centro servizi della prima circoscrizione. Infine dopo anni in cui si discute della realizzazione del secondo palazzo di giustizia con delibera del commissario straordinario è stata  revocata, in autotutela, la delibera della giunta municipale del 9 settembre 2009, per l’acquisto dell'immobile da destinare al secondo palazzo di giustizia. Determinata anche l'imposta di soggiorno per ogni pernottamento fino ad un massimo di 5 notti. Per  alberghi, motel e dipendenze alberghiere, l'imposta va da un minimo di un euro, per le strutture classificate con una stella, fino a un massimo di 4 euro, per le 5 stelle. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400