Parco fluviale

Al via la riqualificazione
con le botteghe dell'arte

Pubblicato il bando sul sito del comune. L'intervento rientra nel progetto complessivo del PISU Area Urbana Cosenza-Rende per quasi 2,5 milioni di euro.

progetto botteghe dell'arte cosenza

progetto botteghe dell'arte Cosenza

Scade il 21 dicembre prossimo il termine ultimo di presentazione delle offerte del bando pubblicato dal comune di Cosenza per le botteghe degli artisti, uno degli interventi centrali del progetto di riqualificazione e  rifunzionalizzazione ricreativo-culturale del Parco Fluviale per il quale Palazzo dei Bruzi ha ottenuto un finanziamento complessivo di 2.450.000,00 euro nell’ambito dei PISU Area Urbana Cosenza-Rende del Por Calabria FESR 2007/2013. Una  riproposizione, in chiave moderna, della cultura del lavoro che nel ‘900 lungo il fiume Crati. Il Parco fluviale che ricade nel perimetro del centro antico, è infatti il luogo storico del lavoro fin dal principio del secolo scorso, di cui ricordi urbani restano l’alta ciminiera in mattoni datata 1910, testimonianza di un opificio dell’argilla, unica rimasta fra le  operanti fino agli anni ’50,  la fabbrica dismessa “Mancuso e Ferro” e le case dei lavoratori presenti nell’adiacente quartiere di Casali. In 27 “scatole d’arte” in legno lamellare prefabbricato, da assegnare periodicamente a pittori, scultori, artigiani, incisori e musicisti, si dislocheranno laboratori suddivisi per lotti e sviluppati su due livelli: al piano terra atelier ed esposizione, al primo piano laboratorio e servizi.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi