Scuole

Studenti, protesta
in coro

Manifestazione di protesta degli studenti delle scuole messinesi che hanno attraversato le vie della città oggi pomeriggio. Prima del corteo, a Piazza Antonello, l’esibizione del coro Maurolico – Seguenza che rischia di essere cancellato. Lo Jaci torna agibile

coro maurolico-seguenza

E' iniziato con il coro Maurolico Seguenza, il pomeriggio di protesta degli studenti messinesi. È iniziato con le voci dei ragazzi che negli ultimi tredici anni hanno raccolto consensi e collezionato premi in giro per l’Italia grazie alla collaborazione tra i due licei cittadini. La decisione della dirigente del Seguenza Maria Rosa Mangano di interrompere questa collaborazione ha spinto le voci di questo coro a unirsi, oggi pomeriggio, alla protesta degli altri studenti messinesi. Si sono ritrovati a Piazza Antonello mezzora prima degli altri, hanno fatto sentire la propria voce, nel senso letterale del termine. Dopo i ragazzi del coro, sono arrivati in piazza gli altri studenti, quelli delle scuole cittadine. Un migliaio, in tutto, neppure pochi considerato che era una manifestazione pomeridiana. Di solito i grandi numeri si fanno la mattina, e inevitabilmente si tende a pensare che ogni protesta sia solo una scusa per saltare la scuola. Anche per questo, stavolta, i ragazzi hanno deciso di sfilare per le vie della città di pomeriggio. L’obiettivo era provare a coinvolgere docenti e personale della scuola, penalizzati forse anche più degli studenti dai tagli all’istruzione. C’erano, ovviamente, i ragazzi dello Jaci che anche oggi hanno protestato per i crolli dei giorni scorsi. I tecnici della provincia sono già intervenuti per rimettere in sicurezza l’edificio. Hanno tamponato l’emergenza e reso di nuovo agibile la scuola.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi