CROLLI ALLO JACI

Gli studenti
chiedono
garanzie

Ieri mattina è crollata parte di una trave nel corridoio dello Jaci. Oggi gli studenti non sono entrati a scuola. Sono andati alla Provincia a chiedere interventi urgenti al presidente Ricevuto.

crollo allo jaci

Uno dei crolli allo Jaci

La scuola era aperta, i ragazzi sono rimasti fuori. Preoccupati per il crollo di ieri, decisi a manifestare a oltranza per chiedere un intervento serio che risolva i problemi strutturali dell’edificio. Erano vuoti, stamattina, corridoi e aule dello Jaci. C’era, naturalmente, il personale, mancavano i ragazzi che sono stati alla Provincia per incontrare il presidente Ricevuto. Che la struttura abbia dei problemi è evidente. Domenica si è staccato un pezzo di cornicione proprio davanti all’ingresso. La porta è chiusa, si passa da quella secondaria. Ieri mattina è crollata la parte centrale di una trave in un corridoio. Nelle aule ci sono tracce di umidità ovunque e pezzi di intonaco che vengono giù. La situazione è diventata insostenibile, professori, alunni e personale sono uniti in questa battaglia per ottenere una scuola finalmente sicura. La protesta dei ragazzi andrà avanti fino a quando non verrà risolto il problema. La Provincia assicura tempi brevi, il timore è che possa non essere così.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400