Patrimonio comunale

Ipoteca sui “Magazzini”,
vendita sospesa

Il diritto di garanzia iscritto il giorno dopo l’assegnazione per un credito certo ed esigibile vantato da una società della famiglia Franza nei confronti del Comune. Prima una sentenza e poi una transazione non onorata per un terreno (Panoramica) espropriato nel 1982.

magazzini generali

Sospeso il procedimento di vendita dei Magazzini generali, che erano stati provvisoriamente assegnati alla ditta “4V” di Vincenzo Vinciullo con il sistema della permuta: il 10% del valore del bene (489mila euro) in contanti e il 30% in immobili a lavori conclusi. La decisione è stata assunta dal dirigente del Servizio dismissioni, Giovanni Bruno. Il giorno dopo la gara (2 ottobre) – pare che a Palazzo Zanca lo abbiano scoperto però solo ieri, ma nulla cambia – la “Fraimm”(Franza Immobiliare) ha iscritto un’ipoteca di 1 milione sul bene venduto. L’Amministrazione Buzzanca, che si è trovata alle prese con gravi problemi finanziari, non ha insomma onorato un accordo che prevedeva che i Franza venissero risarciti di un esproprio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400