CRISI ATM

I sindacati
andranno
a Palermo

Ancora senza certezze sui fondi per il pagamento di tre mesi di stipendi ai lavoratori dell’atm, i sindacati andranno nel capoluogo per chiedere spiegazioni. Stamattina incontro con il commissario dell’azienda Santi Alligo che spera di poter dare notizie la prossima settimana.

Palazzo Zanca

Alla paura del domani, non inteso come un lontano futuro, ma le prossime 24 ore, senza un centesimo da tre mesi, con le banche dietro la porta e le bollette accatastate sul comò,   si aggiunge quella di finire nelle mani degli strozzini. Si sentono veramente senza speranze i 600 dipendenti dell’Atm che stamattina hanno dato mandato ai rappresentanti sindacali di verificare che fine abbiano fatto i finanziamenti regionali già stanziati, ma di cui si sono perse le tracce. La data indicativa dell’arrivo dei fondi – ha annunciato il commissario dell’azienda trasporti Santi Alligo ai rappresentanti di UIL Trasporti – UGL – ORSA e CUB- potrebbe essere sabato 20, ma non è escluso che venga anticipata. Subito dopo le somme saranno ripartite e  i lavoratori dell'ATM avranno lo stesso trattamento degli altri”- ha aggiunto.  Ma i l’attesa ormai si è prolungata troppo. E da palazzo zanca i manifestanti  hanno deciso di trasferirsi a Palermo. La prossima settimana la stessa delegazione  cercherà le risposte direttamente alla fonte.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Arrestato carabiniere per droga

Arrestato carabiniere per droga

di Rosario Pasciuto