IMU

Commissiona analizza modifiche aliquote

Oggi a palazzo Zanca la delibera è stata “accompagnata” dal commissario Luigi Croce, che si è confrontato con i commissari. Parere positivo, palla al consiglio

Commissiona analizza modifiche aliquote

La prima commissione consiliare, presieduta dal consigliere Giuseppe Melazzo, si è riunita stamani a palazzo Zanca alla presenza dei revisori dei conti e del Commissario regionale, Luigi Croce. La commissione ha avuto un confronto sulla proposta di delibera, approvata dal commissario Croce, con i poteri della Giunta, per l'aumento dell'imposta municipale propria, che dovrà essere esaminata dal Consiglio comunale.

Le modifiche delle aliquote dell'Imu per l'anno 2012, stabilite dall'art. 13 del D.L.201/2011, prevedono gli aumenti dello 0,3 per cento dell'aliquota base, di cui all'art. 13, comma 6, del D.L. 201/2011, e dello 0,2 per cento dell'aliquota per l'abitazione principale e relative pertinenze. L'Imu, quindi, proposta per il 2012, sarà dell'1,06 per cento come aliquota base e dello 0,6 per cento come aliquota prevista per l'abitazione principale e relative pertinenze. Indicate anche la detrazione di imposta pari a 200 euro, maggiorata di 50 euro per ciascun figlio di età non superiore a 26 anni, a condizione che lo stesso dimori abitualmente e risieda anagraficamente nell'unità immobiliare adibita ad abitazione principale.

La maggioranza non può superare, secondo il provvedimento commissariale, 400 euro e pertanto l'importo complessivo della detrazione (200 euro) e della maggiorazione non può risultare superiore a 600 euro; e l'aliquota dello 0,2 per cento per i fabbricati rurali ad uso strumentale.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400