Approdo a sud

Porto Tremestieri
lavori ultimati
entro giugno 2013

Ci vorranno ancora 9 mesi per ultimare i lavori di consolidamento della diga del porto di Tremestieri. Lo ha comunicato ufficialmente all’autorità portuale il genio civile opere marittime. Per il nuovo approdo, invece, si è in attesa che la protezione civile indichi la stazione appaltante.

porto tremestieri

Bisogna  rassegnarsi al fatto di vedere transitare dalle strade della città i tir ancora per altri 9 mesi. I lavori che, secondo la gara d’appalto,  dovevano iniziare nell’estate del 2011 e durare circa tre mesi, se tutto va bene, finiranno a metà del 2013. Pastoie burocratiche prima, problemi legati alle condizioni meteomarine poi, ed infine alla difficoltà di perforazione del fondale roccioso, faranno slittare l’agognata conclusione dell’opera. Se non altro, adesso, c’è un impegno formale da parte della direzione lavori curata dal genio civile opere marittime. La conclusione entro il mese di giugno è stata comunicata nelle ultime ore all’autorità portuale che ne ha preso atto. Al momento solo 20 dei 60 pali sono stati collocati sul fondo del mare laddove dovrà sorgere la nuova e più potente barriera protettiva delle due invasature inaugurate nell’aprile del 2006. Da alcuni mesi si è passati ad una nuova tecnica di perforazione della roccia che si trova in quel preciso punto. La macchina taglia scogliera che è stata fin qui utilizzata è però momentaneamente in riparazione. Durante queste opere che prevalentemente si eseguono dal mare, ingresso e uscita dal bacino, possono avvenire solo in direzione di un solo scivolo. Non si prevedono tempi brevi neanche per l’inizio dei lavori del nuovo, più ampio e definitivo porto a sud. La scadenza, il 30 settembre scorso, dei poteri speciali per l’emergenza traffico fa si che adesso si debba attendere una nuova ordinanza della protezione civile affinché si stabilisca la stazione appaltante dell’opera da 80 milioni di euro. Verosimilmente sarà l’autorità portuale di Messina che, una volta incaricata, dovrà provvedere alla consegna dei lavori alla ditta che  si li è aggiudicati e, ancor prima, agli espropri di alcuni terreni a monte della ferrovia le cui somme necessarie sono già disponibile. Nel frattempo, come si diceva,  almeno altri nove mesi di tir in città sono assicurati.   

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Arrestato carabiniere per droga

Arrestato carabiniere per droga

di Rosario Pasciuto