Palazzo Zanca

Sindacati a Croce:
prima lo stipendio
ai comunali

Hanno discusso del rischio default stamattina i sindacati con il commissario straordinario Luigi Croce. Alla base dell’incontro il pagamento degli stipendi. I rappresentanti dei lavoratori hanno chiesto che prioritariamente vengano effettuati quelli dei dipendenti comunali. A giorni nelle case dei contribuenti le cartelle della Tarsu.

Sindacati a Croce:
prima lo stipendio
ai comunali

Vogliono vedere i conti. Alla luce di quanto sta accadendo a palazzo Zanca, i sindacati vogliono schiarirsi le idee e conoscere cause e responsabilità del possibile default. Al commissario Croce hanno chiesto risposte certe e, in cima alla lista della priorità, hanno posizionato gli stipendi dei dipendenti comunali: quello di settembre non è ancora arrivato e il rischio che slitti anche quello di ottobre è concreto. In cassa ci sono pochi spiccioli - ha ammesso il commissario Croce – che si è detto preoccupato, ma anche determinato a trovare delle soluzioni. Confida molto negli imminenti trasferimenti dei fondi statali.  

Intanto il dirigente del Dipartimento Tributi, Romolo Dell'Acqua, ha annunciato che l’introito della tassa sui rifiuti, di circa 110 mila utenze, ammonterebbe ad oltre 27 milioni di euro e il servizio di riscossione  è stato affidato ad Equitalia Servizi ed alla Serit Sicilia, oggi Riscossione Sicilia Spa. In corso la notifica  delle cartelle di pagamento ai contribuenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Referendum: alle 12  ha votato il 16,8%, ma con disagi

A Messina il No al 70%

di Domenico Bertè