Gotha 3

Inflitto 41 bis
a Rosario Cattafi

Il regime di carcere duro, è stato inflitto all’avvocato Rosario Pio Cattafi, indicato dai pentiti come il boss della mafia messinese ed arrestato a luglio nell’operazione Gotha 3. Cattafi sarà trasferito nel supercarcere dell’Aquila.

cattafi

Una tegola pesantissima si è abbattuta sull’avvocato Rosario Pio Cattafi, l’uomo indicato dai pentiti come il capo di Cosa Nostra messinese ed arrestato per la prima volta solo nel luglio scorso nell’operazione Gotha 3. Il Ministro della Giustizia Paola Severino gli ha inflitto il 41 bis, il regime di carcere duro che colpisce i boss più pericolosi. Ad avanzare la richiesta erano stati il procuratore capo di Messina, Guido Lo Forte ed i sostituti della Dda Vito DiGiorgio, Angelo Cavallo, Fabio D’Anna e Giuseppe Verzera. Cattafi, che si trova rinchiuso nel carcere di Gazzi, sarà trasferito nelle prossime ore nel supercarcere di L’Aquila dove si trovano già ristretti al 41 bis  alcuni dei più pericolosi esponenti di Cosa Nostra messinese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400