Rende

Morto in ospedale
Mario Petrone
non ce l’ha fatta

Il suo cuore ha cessato di battere durante la notte vanificando tutti i tentativi dei medici dell’“Annunziata”. Il diciassettenne, in sella a una Aprilia, s’era scontrato con una Toyota Yaris in via Colombo a Settimo.

petrone

Gli sforzi dei medici non sono serviti a strapparlo alla morte. Quel suo sorriso era la cosa più bella che ha saputo offrire quotidianamente, in questi pochi anni di vita vissuta, ai suoi genitori, ai suoi insegnanti dell' Itis “Monaco” e agli amici. Tanti giovani che gli stanno dedicando in queste ore struggenti messaggi sui social network. Toccanti pensieri per quel ragazzino che non c’è più, che non potranno rivedere in giro nei locali, che non incontreranno mai più per strada a cavallo della sua moto Aprilia che amava tanto. Mario non c’è più. È morto a diciassette anni per le lesioni riportate in un incidente. Uno scontro sul quale il pm Giuseppe Visconti ha aperto un’i nchiesta. Venerdì sera, Petrone era in sella alla sua Aprilia, una due ruote carenata, quando, per cause ancora in fase di accertamento, su via Cristoforo Colombo, all’altezza della rotonda per Settimo, sarebbe scivolato sull’asfalto finendo sulla corsia opposta, proprio in quel momento impegnata da una Yaris Toyota che lo avrebbe investito in pieno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi