Incidente Via La farina

Morte Lembo
Aperta inchiesta
rabbia dei cittadini

L’incidente mortale di in via La Farina costato la vita al commerciante 63enne Natale Lembo ripropone l’irrisolto problema del passaggio dei tir in città. Intanto la Procura ha aperto un’inchiesta. Il conducente del camion, sotto il quale è finito il macellaio, è stato indagato per omicidio colposo. Un atto dovuto dopo l’apertura del fascicolo.

incidente lembo

Il giorno dopo la tragedia di via La Farina è partita la consueta trafila burocratico- giudiziaria. Il sostituto procuratore Capece Minutolo ha aperto un’inchiesta sull’incidente che ha provocato la morte del macellaio 63enne Natale Lembo. Il magistrato ha iscritto nel registro degli indagati il conducente del camion  del servizio ospedaliero di Vibo Valentia, Gaetano Morabito, 42 anni.  Gli uomini della sezione Infortunistica della Polizia Municipale, che hanno consegnato al magistrato una dettagliata relazione, hanno posto sotto sequestro il mezzo pesante. Gli investigatori stanno anche sentendo alcuni testimoni per ricostruire l’andamento dei fatti e capire come una banale incombenza, come quella di gettare la spazzatura, sia sfociata in tragedia. Una fine orribile sotto gli occhi della moglie che, davanti alla macelleria,  ha assistito alla scena. La tragedia ripropone l’eterno ed irrisolto problema del passaggio dei tir in città. Una vera e propria piaga sociale che tanti morti ha provocato in questi decenni senza che si sia mai trovata una soluzione. Neanche la realizzazione del secondo approdo di Tremestieri è servita a togliere dalla strade messinesi i mezzi pesanti. Dal viale Boccetta il problema è stato solo spostato in via La Farina ed ora abitanti e commercianti della zona si stanno organizzando per chiedere che i TIR non attraversino più il cuore della città.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Arrestato carabiniere per droga

Arrestato carabiniere per droga

di Rosario Pasciuto