PDL

Corona non
si ricandida

Il deputato regionale del Pdl arrestato a dicembre scorso per frode ed esercizio abusivo dell'attività finanziaria, non si ricandiderà all'Ars alle prossime consultazioni elettorali del 28 ottobre. La decisione presa dopo un'invito lanciatogli dal segretario politico del Pdl Angelino Alfano

Roberto Corona
Il deputato regionale del Pdl Roberto Corona, arrestato a dicembre scorso per frode ed esercizio abusivo dell'attività finanziaria, non si ricandiderà all'Ars alle prossime consultazioni elettorali del 28 ottobre. La decisione presa dopo un'invito lanciatogli dal segretario politico del Pdl Angelino Alfano. "L'incontro di ieri l'altro a Roma - gli scrive - mi ha permesso di valutare complessivamente l'insieme della tua vicenda e naturalmente le tue ragioni personali e politiche, ampiamente esposte, non posso che confermare la mia piena fiducia in te e contestualmente nella giustizia". "Ritengo, però, tenuto conto del clima instauratosi nel Paese e del riverbero d'immagine che ne deriva per la politica, - prosegue - che a salvaguardia del partito e della tua stessa persona, sia inopportuna una tua candidatura alle elezioni regionali siciliane". Ribatte Corona: "Ti confermo che ho molta difficoltà ad accettare la richiesta di ritiro della candidatura che mi proviene dalla tua persona, nonostante la grande stima che nutro nei tuoi confronti. Ma per senso di appartenenza, le ragioni di partito che mi vengono esposte e, sebbene con molta amarezza, ho deciso di accettare le tue indicazioni" .(ANSA)

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400