ESPULSA

Mpa silura
Daniela Bruno

Secondo il commissario provinciale del partito Antonio Andò- avrebbe tenuto indecoroso, segno di trasformismo, incoerenza e slealtà politica. La replica dell'ex assessore provinciale.

Daniela Bruno

Daniela Bruno

La Segreteria Federale e il Commissario Provinciale di Messina del Partito dei Siciliani – MPA hanno espulso dal partito l’ex assessore provinciale Daniela Bruno.
Da un mese e mezzo –si legge in una nota  - si inseguono notizie di trattative della Sig.ra Daniela Bruno con PID, UDC, IDV e PDL, per ottenere una candidatura alle regionali. La Sig.ra Bruno non ha smentito alla stampa tali notizie, né ha comunicato sue nuove posizioni al Partito dei Siciliani- M.P.A. Un comportamento – secondo il commissario provinciale Antonio Andò-  indecoroso, segno di trasformismo, incoerenza e slealtà politica.

Sull’espulsione dall’Mpa di Daniela Bruno arriva la replica  dell’ex assessore provinciale. "Spiace il livore con cui il signor Ando' (così nella nota si rivolge al commissario provinciale del partito) divulga parole offensive nei miei confronti, dichiarazioni di basso profilo così come i metodi da lui utilizzati nei confronti di tutti coloro che volontariamente hanno lasciato l'MPA. Nessuna espulsione, al contrario,  reiterate pressioni perchè rimanessi.  Mi meraviglia, quindi, continua Daniele Bruno, il ritardo con cui il signor Ando'' accusa questo duro colpo, dal momento che sarebbe stato sufficiente che i vertici, da cui prende quotidianamente ordini, lo avessero informato di ripetuti colloqui di dissenso, intercorsi tra la sottoscritta ed il presidente Lombardo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400