palazzo zanca

Croce "Scongiurare
il dissesto"

Il dissesto è alle porte: per scongiuralo è necessaria la collaborazione di tutto il consiglio comunale. Lo ha detto stamani ai capigruppo il commissario straordinario Luigi Croce, il quale che ha chiesto all’aula una serie di adempimenti entro il 31 dicembre, altrimenti sarà default

Luigi Croce

Parola d’ordine evitare il dissesto. Questo quanto emerso stamani  dall’incontro fra il  commissario straordinario Luigi Croce con i capigruppo consiliari di palazzo Zanca. Croce è stato molto chiaro: dalle analisi dei conti del comune di Messina emerge chiaramente che il dissesto è alle porte. Per questa ragione il commissario ha chiesto piena collaborazione al consiglio  per evitarlo. Si è anche dato una scadenza: il 31 dicembre. Dopo di che, se avrà fallito, ha detto, che sarà costretto a deporre le armi e a procedere con la richiesta di default. Al consesso ha sollecitato in particolare di approvare la delibera dell’IMU e sulla tassa di soggiorno. Si è parlato anche delle partecipate e del recupero crediti. Infine Croce ha annunciato che nei prossimi giorni convocherà una conferenza stampa per informare la città. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi