Alluvione 2009

Giampilieri: indennità,
e poi le ruspe

Spedite dall’ingegnere capo, alla Protezione civile, le prime due determine per la liquidazione delle somme. A stretto giro tutte le altre. Saggia anticipazione per i 25 proprietari la cui casa, nel luogo simbolo della tragedia, sarà demolita.

giampilieri via puntale

La notizia dell’avvio della procedura finalizzata ai pagamenti, confermata dall’ingegnere capo del Genio civile, Gaetano Sciacca, è di quelle che toccano il cuore più di quanto cambino la vita. Ma, fortunatamente, finalmente, la notizia sulle indennità attese è arrivata. E non è mancata una doverosa – mai scontata – attenzione umana. Genio civile e Protezione civile regionale hanno concordato di corrispondere ai proprietari le somme, proporzionate al valore dei singoli immobili, in unica soluzione e prima dei rispettivi
lavori di demolizione. Non è sfuggito, infatti, che il 30 ottobre scadranno i rimborsi per gli affitti, e i contributi per le attività commerciali. E non pochi dei 25 proprietari espropriati hanno un bisogno estremo di queste somme fin dall’inizio certe, ma a lungo “lontane”, su cui legittimamente hanno fatto affidamento per compiere investimenti
familiari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi