Maregrosso

Rapinato mentre è
con prostituta
si lancia in mare

Un facoltoso messinese è stato rapinato a Maregrosso mentre era appartato in auto con una prostituta rumena. L’uomo è fuggito e si è lanciato in mare dove lo hanno ripescato i Carabinieri ormai allo stremo delle forze. I Militari sono alla ricerca dei rapinatori.

Rapinato mentre è
con prostituta  
si lancia in mare

Lo hanno picchiato e rapinato poi, per sfuggire ai suoi aggressori, si è lanciato in mare nei pressi  dell’ex  campo Rom di San Raineri. E li,  nella notte tra lunedì e martedì. mentre annaspava fra le onde, lo hanno salvato due carabinieri prontamente intervenuti grazie ad una telefonata giunta al 112. Ora l’uomo, un facoltoso messinese, è ricoverato all’ospedale Piemonte. Le sue condizioni non sono gravi ed ha già potuto rispondere alle domande degli investigatori che ora sono alla ricerca del rapinatore e dei suoi complici.

Tutto è accaduto intorno alle 2. L’uomo si è recato a Maregrosso in cerca di una prostituta. Dopo aver fatto salire sull’auto una ragazza rumena si è diretto sulla vicina spiaggia per consumare il rapporto. E’ stato a questo punto che si è avvicinato alla macchina un uomo armato di pistola. Gli ha intimato di scendere dall’auto, lo ha picchiato, lo ha fatto spogliare e si è fatto consegnare il portafogli con il denaro. Il messinese è riuscito a fuggire e si è lanciato in mare. Qualcuno, forse l’equipaggio di un’imbarcazione in transito, ha dato l’allarme telefonando al 112. Sul posto è intervenuta una Gazzella dell’Arma. I Carabinieri, si sono subito resi conto che l’uomo aveva difficoltà a restare a galla,  si sono lanciati in mare e lo hanno condotto a riva. Quindi con un’ambulanza del 118 il malcapitato è stato trasportato all’ospedale Piemonte dove gli sono state somministrate le prime cure.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400