RFI

Salvi 33 posti di lavoro

Sono quelli dei lavoratori degli addetti alle pulizie sulle traghetto. La soddisfazione dell’Or.S.A: “Dopo estenuanti trattative finalmente una vertenza ferroviaria giunta a buon fine”

Salvi 33 posti di lavoro

Si è conclusa positivamente oggi all’Uplmo di Messina la vertenza occupazionale degli addetti alla pulizia sulle navi traghetto di RFI della ditta Gierre. Salvi i trentatre lavoratori già precedentemente impiegati, il cui futuro occupazionale era messo a rischio dalla cessione di ramo d’azienda Rfi/Bluferries avvenuta lo scorso 1 giugno. L’Or.S.A. che fin dal primo giorno ha seguito i lavoratori in questa dura battaglia ha ottenuto la salvaguardia di tutti i posti di lavoro, garantendo la continuità occupazionale di dieci unità sulla flotta Bluferries e le restanti ventitre sulle navi RFI. “Obiettivo raggiunto grazie alla determinazione dei lavoratori – dichiarano Francesca Fusco e Michele Barresi della Confederazione Or.S.A - e alle loro continue mobilitazioni, il pressing operato dal sindacato è stato determinante affinché si trovassero soluzioni il più indolore possibili in un contesto, quello dell’area dello Stretto, dove giornalmente si registrano drammi occupazionali dovuti ai costanti tagli effettuati da FS.”

Indispensabile il ricorso agli ammortizzatori sociali per ventitre unità, un contratto di solidarietà che però sarà utilizzato in modo transitorio, considerata la garanzia ottenuta dall’Or.SA di una reale prospettiva di nuove prossime attività , mentre la modifica del bando di gara di Bluferries ha consentito l’occupazione full time delle dieci unità restanti e l’applicazione della clausola sociale come richiesto dal sindacato

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Arrestato carabiniere per droga

Arrestato carabiniere per droga

di Rosario Pasciuto