messina

Messina nel segno
di Croce

Si è insediato a Palazzo Zanca il commssario straordinario Luigi Croce. Resterà in carica fino a maggio. Il neo commissario "E' un primo giorno di scuola, nella consapevolezza dei numerosi problemi che si dovranno affrontare e nella carenza di una bacchetta magica che possa portarli a soluzione nei pochi mesi disponibili

Messina nel segno
di Croce

L'insediamento di Luigi Croce

 Il Commissario Straordinario del Comune di Messina, Luigi Croce, si è insediato stamani a palazzo Zanca, per guidarne la gestione sino all'appuntamento elettorale del maggio 2013, prima tornata utile che si terrà contestualmente all'elezione del nuovo Consiglio comunale. Al dottore Croce, 32° Commissario che la città di Messina ha avuto dal 1860, il vice sindaco uscente, Orazio Miloro, ha passato le consegne dando l'elenco degli immobili di proprietà comunale, e le risultanze della verifica straordinaria di cassa. Subito dopo il commissario Croce si è incontrato con i dirigenti di palazzo Zanca. Il commissario Croce ha voluto evidenziare, incontrando brevemente i giornalisti, che si tratta di “un primo giorno di scuola, nella consapevolezza dei numerosi problemi che si dovranno affrontare e nella carenza di una bacchetta magica che possa portarli a soluzione nei pochi mesi disponibili. Il commissario Croce ha voluto poi ringraziare tutti coloro che hanno accompagnato, con commenti lusinghieri la sua nomina, “forse troppo carichi – egli ha detto – di aspettative, ma con la collaborazione di tutti si potrà lavorare positivamente per la città”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi