Nello Stretto

Temerario slalom di
acquascooteristi tra
le boe di un lido

Due acquascooteristi hanno zigzagato ieri pomeriggio intorno spadroneggiando davanti al litorale tra Fiumara Guardia, da dove sono partiti per poi rientrare, fino alla chiesa di Grotta. Sono rimasti impuniti.

Temerario slalom di 
acquascooteristi tra 
le boe di un lido

Due bolidi che sfrecciando e duettando hanno preso a fare slalom tra le boe antistanti il lido M’ama lasciando esterrefatti i pochi presenti. Dopo una serie di virate, sono riapprodati in un cantiere di Fiumara e prese a bordo due compagne, hanno ricominciato lo stesso spericolato via vai. Non pretendiamo che tutti abbiano il buon senso di mettere al bando da lidi e cantieri il noleggio di questi siluri del mare; né sappiamo se i mezzi fossero di proprietà. Fatto è che, in barba all’obbligo di tenersi ad almeno 500 metri dalla spiaggia, hanno insidiato per un buon quarto d’ora un tratto di litorale dove è inconcepibile che teppisti del mare siano così sconsiderati da non capire il potenziale pericolo che possono rappresentare. Eppure i conducenti dovrebbero essere dotati di patente nautica, perché obbligatoria per le moto d’acqua. Gliela si dovrebbe ritirare in gran fretta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400