PALAZZO ZANCA

Tutto pronto
per l'arrivo
di Luigi Croce

Il nuovo commissario del comune di Messina riceverà domani dal vice sindaco Orazio Miloro la fascia tricolore. Per Croce tanti i problemi da risolvere

Luigi Croce
Tutto pronto a Palazzo Zanca per l’insediamento di Luigi croce, il commissario nominato per reggere le sorti della città dopo le dimissioni da sindaco di Giuseppe Buzzanca per candidarsi alle prossime regionali. L’ex procuratore capo domattina riceverà dal vicesindaco Orazio Miloro la fascia tricolore. Luigi Croce, 74 anni, è il trentaduesimo commissario dall’Unità d’Italia ad oggi, il terzo da sette anni a questa parte dopo le recenti esperienze di Sbordone e Sinatra.  E’ chiamato ad un compito tutt’altro che semplice: in una fase durante la quale l’intero Paese è attanagliata da una forte crisi, Croce non appena insediato dovrà fronteggiare la decurtazione dei fondi alle amministrazioni locali, i nodi irrisolti legati ad alcune società partecipate, i bilanci che ancora devono essere esitati, alcuni iter da completare  come il Piano regolatore,   gli svincoli di Giostra-Annunziata, l’appalto del nuovo porto di Tremestieri e un piano di rilancio dell’ Atm. Il nuovo commissario Croce curerà la gestione di palazzo Zanca sino all'appuntamento elettorale del maggio 2013, prima tornata utile che si terrà contestualmente all'elezione del nuovo Consiglio comunale.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400