Scuola

Maurolico, scende il
numero non il prestigio

Al timone del liceo classico da pochi giorni, con passione, la nuova dirigente Gaetana Crieleison sostituisce dopo 17 anni lo stimato preside Nino Grasso. Tre classi in meno nonostante la ricca offerta formativa. A breve anche l’indirizzo...Scientifico.

maurolico

Non tira una grande aria in tutt’Italia per i licei classici e a Messina, a dimostrarlo in modo emblematico, si rinnova anche quest’anno la flessione numerica degli ultimi anni per un istituto d’avanguardia – oltre che “storico” – qual è il Maurolico: quattro le quarte ginnasiali che ieri per la prima volta sono entrate dall’ingresso di corso Cavour a fronte di 7 terze liceali diplomatesi l’anno scorso. Un numero globale di 705 studenti (446 ragazze e 259 ragazzi), comunque ampiamente al di sopra della soglia per l’autonomia. Ma pochi anni fa la popolazione sfiorava i 900 giovani. Una diminuzione da non drammatizzare, e che certo non rende giustizia al livello di formazione avanzata, e a cui ha contribuito non poco la guida dell’ex preside Nino Grasso, dirigente per 17 anni: una fusione di tradizione umanistica, approfondimenti, stage, e nuovi bagagli al passo coi tempi. Un patrimonio sicuro che è stato affidato da pochi giorni alla guida della nuova preside, la prof. Gaetana Crieleison, proveniente dal Comprensivo “Pascoli”, alle spalle una lunga esperienza tra le province di Messina e Catania, scuole dell’obbligo e superiori. Un compito prestigioso, già approcciato con un coinvolgente entusiasmo in un clima di comprensibile fibrillazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi