Lamezia Terme

Dissesto al Comune chiesto dalla Corte dei conti

Le controdeduzioni dell'ente e il piano di rientro non sono stati accolti dalla magistratura contabile

Dissesto al Comune chiesto dalla Corte dei conti

Il Municipio di Lamezia Terme

La sezione di controllo calabrese della Corte dei conti ha chiesto il dissesto del Comune di Lamezia Terme. Dopo tre relazioni dei magistrati contabili su un indebitamento dell'ente di circa 5 milioni di euro risalente al bilancio 2011, dal Municipio sono state presentate delle controdeduzioni ed un  piano di rientro che ha ottenuto l'approvazione a maggioranza del consiglio comunale. Ma questo non è bastato a convincere i giudici che hanno presentato la richiesta, e nei prossimi giorni il prefetto di Catanzaro Raffaele Cannizzaro dovrebbe dichiarare ufficialmente il dissesto.

  Il sindaco Gianni Speranza appresa la decisione della magistratura via fax ha immediatamente convocato la giunta. E' probabile che l'ente farà ricorso contro il provvedimento alla sezione centrale della Corte dei conti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi