Il caso

Vibo, concorsi pubblici nella bufera

Rischiano l'annullamento le selezioni per quattro vigili urbani e otto assistenti sociali a termine

Nel 2014 un altro caso anomalo sul quale indaga la Guardia di Finanza

Vibo, concorsi pubblici nella bufera

Bellantoni, Costa e Teti


Vibo Valentia

Due concorsi nella bufera nel giro di qualche giorno. Una terza procedura di selezione, risalente a diversi anni addietro, sulla quale la Guardia di Finanza ha deciso di acquisire i fascicoli per vederci più chiaro. Soffiano venti di bora sul Comune di Vibo Valentia. Il concorso per l’assunzione di quattro vigili urbani a tempo determinato, con ogni probabilità, verrà annullato. Ma a fare clamore, da un paio di giorni, c’è la procedura appena espletata per l’assunzione nei Comuni del distretto di otto assistenti sociali con un contratto biennale, nell’ambito del progetto per il Sostegno all'inclusione attiva. Circa 280 mila euro da spendere entro la fine del 2019.

Per entrambi i concorsi sono state registrate delle presunte irregolarità nell’avviso pubblico. Intanto, la mancata pubblicazione in Gazzetta Ufficiale quantomeno di un estratto del bando. Un dettaglio che pare debba portare all’annullamento del concorso nella Polizia municipale, ma che manca pure nel bando di selezione per assistenti sociali.

Leggi l'intero articolo nell'edizione digitale

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi