CUTRO

Gdf sequestra beni a imprenditori agricoli

Per un valore di oltre 500 mila euro, illecita percezione fondi Ue

Gdf sequestra beni a imprenditori agricoli

La Compagnia di Crotone della Guardia di finanza ha sequestrato beni per un valore di oltre 500 mila euro a due imprenditori agricoli di Cutro accusati di truffa aggravata per il conseguimento di indebite erogazioni pubbliche. Il sequestro é stato fatto in esecuzione di un provvedimento emesso dal Tribunale di Crotone su richiesta della Procura della Repubblica.
Secondo l'accusa, i due imprenditori avrebbero percepito indebitamente finanziamenti comunitari nel settore della Politica agricola comune. I beni sequestrati consistono in due fabbricati, quattro terreni agricoli e disponibilità finanziarie in vari istituti di credito su conti correnti e depositi bancari intestati ai due imprenditori. La presentazione delle istanze di accesso ai contributi comunitari sarebbe avvenuta, secondo quanto é emerso dalle indagini, attraverso l'utilizzo di contratti di affitto intestati a persone risultate decedute prima della stipula degli atti o attraverso la produzione di falsi titoli di possesso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi