CATANZARO

Op. "Ramon", 18 condanne e 2 assoluzioni

giustizia

Si è concluso con 18 condanne e solo due assoluzioni il processo, con rito abbreviato, nei confronti di venti persone coinvolte nell'inchiesta antidroga "Ramon" coordinata dalla Dda di Catanzaro.
La pena più pesante, a 9 anni e 2 mesi di reclusione, è stata inflitta dal gup Piero Caré al 31enne Rhama Ungaro, nato in India ma residente a Squillace. Sarebbe stato lui, secondo gli inquirenti, a dirigere l'organizzazione e a trattare direttamente con i fornitori di cocaina della Piana di Gioia Tauro e del vibonese.
L'indagine, scattata nel giugno scorso, aveva svelato l'esistenza di un'associazione dedita all'acquisto di ingenti quantitativi di stupefacente (cocaina, hashish e marijuana) dall'area di Gioia Tauro e Vibo Valentia che poi venivano rivenduti a
Catanzaro e in comuni della fascia jonica.(ANSA)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi