VIBO VALENTIA

Scoperti 24 lavoratori edili in nero, sospese sette attività

lavori cantiere

Ventiquattro lavoratori irregolari sono stati scoperti nel vibonese dai funzionari dell'Ispettorato provinciale del lavoro, che hanno proceduto alla sospensione di sette attività imprenditoriali.
Durante una specifica attività di vigilanza, volta al contrasto del lavoro nero e alla sicurezza sul lavoro nei cantieri edili, gli ispettori del lavoro, con la partecipazione del Nucleo carabinieri e di personale dell'Azienda sanitaria provinciale, hanno attuato alcune verifiche riscontrando irregolarità sotto l'aspetto lavoristico e della sicurezza. In particolare, nei cantieri oggetto dei controlli, 24 dei 38 lavoratori trovati impegnati sono risultati "in nero".
A conclusione dei controlli, sono state contestate sanzioni amministrative per un totale di 60 mila euro e impartite prescrizioni in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro, per un importo complessivo di 120 mila euro. (ANSA)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi