L'appello

Teatri chiusi, Lamezia perderà 3 milioni di euro

Teatri chiusi, Lamezia perderà 3 milioni di euro

«Chiediamo alla commissione straordinaria che guida la città di sapere perché i teatri sono chiusi, quando si pensa d’intervenire per riaprire queste strutture e quanto tempo ci vorrà per gli eventuali interventi di riqualificazione. In tempi celeri vorremmo avere la certezza se, per la prossima stagione, potremo usufruire dei teatri: siamo vincitori di un bando regionale triennale e siamo tenuti a pianificare per tempo la programmazione delle prossime annualità». È un appello garbato ma fermo quello lanciato ieri mattina dai maggiori operatori culturali della nostra città che nel corso degli anni hanno dimostrato di saper ideare e promuovere iniziative di caratura nazionale e internazionale.

A interpellare la terna commissariale alla guida dell’ente sono stati Francescantonio Pollice direttore artistico dell’Ama Calabria, il promoter Ruggero Pegna della Shownet, Nico Morelli direttore artistico dei Vacantusi, Gianlorenzo Franzì direttore artistico del Lamezia Film Fest, Piero e Pierpaolo Bonaccurso rispettivamente fondatore e direttore artistico di Teatrop, Ivan Falvo D’Urso direttore artistico della rassegna “Cinema & cinema”.

Leggi l'intero articolo nell'edizione in edicola

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi