Operazione Crisalide

'Ndrangheta, chiuse le indagini per 64 persone

Agli atti dell’inchiesta contro la cosca Torcasio-Cerra-Gualtieri le dichiarazioni di sette pentiti

'Ndrangheta, chiuse le indagini per 64 persone

Operazione “Crisalide” a una svolta. La Procura distrettuale antimafia ha infatti chiuso le indagini nei confronti di 64 persone, coinvolte nelle operazioni condotte dal Nucleo investigativo di Catanzaro e dalla Compagnia lametina contro la cosca “Torcasio-Cerra-Gualtieri”. Tra gli indagati ci sono anche gli ex consiglieri comunali Pasqualino Ruberto e Giuseppe Paladino, insieme al padre di quest'ultimo, Giovanni Paladino: ai tre viene contestata l'ipotesi di scambio politico-mafioso alle elezioni amministrative 2015. Un'inchiesta che potrebbe comunque allargarsi: le persone iscritte nel registro degli indagati sono in tutto 83, di cui 8 nomi omissati.

Agli atti dell'inchiesta sono allegati i verbali di sette pentiti, e cioè Gennaro Pulice, Gioacchino Macrina, Umberto Egidio Muraca, Saverio Cappello e Rosario Cappelli, Giuseppe Giampà e Luciano Arzente, che avrebbero raccontato le dinamiche interne alla consorteria mafiosa. Le persone coinvolte vengono ritenute responsabili a vario titolo di associazione di tipo mafioso, traffico illecito di sostanze stupefacenti, possesso illegale di armi ed esplosivi, estorsione, danneggiamento aggravato, rapina.

Leggi l'intero articolo nell'edizione digitale o in edicola

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Nubifragio in città

Nubifragio in città

di Luana Costa