Catanzaro

Muore mentre tenta di spegenre l'incendio di sterpaglie in un suo terreno

L'ottantacinquenne Pietro Torchia sarebbe caduto o accasciato sul terreno per un malore e sarebbe stato avvolto dalle fiamme

Muore mentre tenta di spegenre l'incendio di sterpaglie in un suo terreno

Un incendio di sterpaglie miete la prima vittima in Calabria. Oggi, intorno le ore 18, la sala operativa dei Vigili del Fuoco di Catanzaro è stata allertata da un utente per un incendio sterpaglie in Via Orti, località Gagliano di Catanzaro; è stato inoltre riferito che era presente un corpo privo di vita a terra fra le fiamme.

La sala operativa ha immediatamente inviato sul posto la prima partenza e, nello stesso tempo, ha allertato le Forze dell’ordine e il personale del 118.

Arrivata sul posto, la squadra dei Vigili del fuoco ha constatato la presenza a terra del corpo di un uomo anziano, Pietro Torchia, di 85 anni, che presumibilmente nello spegnere l’incendio di alcune sterpaglie in un terrazzamento nella sua proprietà, sarebbe caduto o accasciato sul terreno per un malore e sarebbe stato avvolto dalle fiamme.

La vittima, al momento del ritrovamento, presentava vaste ustioni su gran parte del corpo.

Presenti sul posto, il direttore regionale dei Vigili del Fuoco, Claudio De Angelis, il comandante provinciale, Felice Di Pardo, il funzionario VVF di guardia e il medico Legale competente per tutti i rilievi del caso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi