Vibo Valentia

"Giocavano" con un fucile, arrestati due cognati

L’arma e le munizioni sono state poste sotto sequestro e i due uomini arrestati e condotti agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Vibo Valentia

"Giocavano" con un fucile, arrestati due cognati

Sono finiti in manette in regime di domiciliari per il reato di possesso illegale di arma da fuoco Carmelo De Masi e Mimmo Sette. I due uomini, cognati, sono originari di Dasà, e secondo quanto fatto sapere dai Carabinieri, sono pregiudicati, entrambi di 50 anni. I due, cognati, sono stati sorpresi in flagranza di reato in località ‘Arina’, nella tarda serata di ieri, dai militari della stazione di Arena, dopo una serie di appostamenti, intenti ad armeggiare un fucile e a sparare, a turno con la stessa arma, una serie di colpi. Dopo l’arresto dei due uomini i Carabinieri hanno iniziato una serie di perquisizioni personali, veicolari e domiciliari che portavano al rinvenimento di ulteriori 50 cartucce occultate all’interno di un veicolo di proprietà di uno dei due soggetti oltre alle altre 50  rinvenute nei pressi del fucile. Gli ulteriori accertamenti dei militari hanno permesso di appurare che il fucile con il quale i due soggetti avevano sparato risultava provento di furto perpetrato lo scorso anno. L’arma e le munizioni sono state poste sotto sequestro e i due uomini arrestati e condotti agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Vibo Valentia.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi