catanzaro

Omicidio Morello, pena ridotta

Oggi la Corte ha deciso di riformare la sentenza eliminando l'aggravante dei futili motivi.

Omicidio Morello, pena ridotta

La Corte d'assise d'appello di Catanzaro ha condannato a vent'anni di carcere Marcello Amato ritenuto responsabile dell'omicidio del 33enne Alessandro Morello avvenuto il 6 novembre del 2014 a Catanzaro. Amato, in primo grado era stato condannato a 30 anni. Oggi la Corte ha deciso di riformare la sentenza eliminando l'aggravante dei futili motivi. L'omicidio è avvenuto nel quartiere Santa Maria. La vittima si trovava a bordo della propria auto quando venne fermato da Amato. Quest'ultimo dopo una breve discussione estrasse una pistola e fece fuoco. Morello poco prima di spirare riuscì a pronunciare il nome del suo assassino davanti ai carabinieri. L'uomo venne quindi raggiunto nella sua casa e arrestato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi