'Ndrangheta

Arrestati mandanti ed esecutori dell'omicidio Canale

Avvenuto a Reggio Calabria il 12 agosto 2011 ed eseguito in pieno giorno da due killer vibonesi assoldati dalla cosca reggina

Aggredisce carabinieri e vigili,  migrante arrestato

Dalle prime luci dell'alba é in corso a Reggio Calabria e Vibo Valentia un'operazione dei Carabinieri dei due Comandi Provinciali in esecuzione di un provvedimento di custodia cautelare in carcere emesso nei confronti di esponenti della cosca di 'ndrangheta "Chirico-Condello" e di una un'altra consorteria delle Preserre vibonesi. Le persone coinvolte nell'operazione sono accusate, tra l'altro, dell'omicidio di Giuseppe Canale, avvenuto a Reggio Calabria il 12 agosto 2011 ed eseguito in pieno giorno da due killer vibonesi assoldati dalla cosca reggina.

Giuseppe Canale, di 33 anni, ritenuto vicino alla cosca Serraino della 'ndrangheta, fu ucciso in un agguato con alcuni colpi di pistola mentre si trovava nei pressi di un bar nella frazione "Gallico" di Reggio Calabria. Canale tentò di sfuggire all'agguato allontanandosi a piedi, ma fu inseguito dai sicari, che gli spararono più volte finendolo poi con un colpo di pistola alla testa. Nell'agguato contro Canale rimase ferito in modo non grave un passante, raggiunto accidentalmente da uno dei colpi di pistola sparati contro il pregiudicato

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi