Pizzo

Rapine in ufficio postale e tabaccheria, 3 arresti

I carabinieri hanno fatto luce sui due reati commessi nello stesso giorno

Rapine in ufficio postale e tabaccheria, 3 arresti

Tre persone sono state arrestate dai carabinieri per due distinte rapine compiute lo stesso giorno, il 2 settembre scorso, Pizzo Calabro ai danni dell'ufficio postale e di una tabaccheria. Per il primo episodio sono stati fermati Francesco Cortese, di 38 anni, di Vibo, e Dario Mantino (26), di Ionadi; per il secondo Paolo Pagano (51), di san Gregorio d'Ippona. La rapina alle poste, durante la quale il direttore è stato anche malmenato, ha fruttato circa 2000.

In quella alla tabaccheria "La Marinella", il bandito si è impossessato di circa 500 euro ed ha anche ferito una delle due titolari. I carabinieri di Vibo e Pizzo hanno confrontato le immagini delle telecamere dell'ufficio postale con gli indumenti trovati in uno scooter rubato trovato il 7 settembre scorso con due giovani accanto. Inoltre la targa è risultata uguale a quella dello scooter notato davanti l'ufficio postale. Pagano, invece, è stato accertato che prima della rapina era entrato nel locale per giocare allo slot machine.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi