Vibo

Giocate abusive in un internet point

Denunciato il titolare dell’attività al quale è stata comminata una sanzione di 9mila euro

SEQUESTRATO DALLA GDF UN CENTRO SCOMMESSE DI SAN CALOGERO COLLEGATO ALLA RETE DI BOOKMAKER STRANIERI

Giocate abusive in un internet point

VIBO

Nel mondo delle scommesse (beninteso quelle clandestine) diventa una scommessa anche riuscire a sfuggire al giro di vite della Guardia di finanza. Una sfida sulla quale però nessuno finora ha puntato anche se con i militari delle Fiamme gialle prima o poi i conti vanno regolati.

Insomma questione di tempo e di accertamenti, come quelli appena conclusi dai finanzieri della Compagnia di Vibo della Gdf che – sotto il coordinamento del capitano Alessandro Lembo – hanno portato alla denuncia di una persona, oltre che al sequestro di un internet point a San Calogero – dove venivano raccolte, del tutto abusivamente, scommesse relative ai principali eventi sportivi nazionali ed esteri – e con esso di numerosi computer, monitor e stampanti utilizzati per lo svolgimento dell’illecita attività.

Attività dietro cui – come il recente caso ha dimostrato, ma altri tre sequestri precedenti nel capoluogo e in altri centri avevano tracciato la pista investigativa – si muovono gli interessi di bookmaker esteri, privi di concessione e autorizzazione a operare sul territorio nazionale, che cercano di aggirare i paletti posti dall’Erario italiano attraverso agenzie sparse sul territorio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi