Nel Vibonese

Il 5 novembre si torna al voto
al Comune di Nardodipace

Il 5 novembre si torna al votoal Comune di Nardodipace

Nardodipace

Si torna a votare, dopo la lunga parentesi commissariale, per eleggere il sindaco e il consiglio comunale. Il ministro dell’Interno, Marco Minniti, ha infatti fissato, per il prossimo 5 novembre, la data di svolgimento delle consultazioni. Attualmente, il Comune è retto da una commissione straordinaria composta da Francesca Giovanna Buccino, Giuseppe De Marco, e Stefano Tenuta.

I tre commissari erano stati nominati il 4 dicembre 2015.

Il consiglio comunale di Nardodipace era stato sciolto una prima volta il 13 dicembre del 2011, dopo che, nel 2007, un precedente accesso agli atti non aveva evidenziato situazioni tali da suggerire all’allora ministro Roberto Maroni un provvedimento traumatico come l’azzeramento della massima assemblea cittadina. Nel 2015 il bis, dieci mesi dopo l’operazione denominata “Uniti per la truffa” che aveva portato, tra gli altri, all’arresto del sindaco Romano Loielo, dell’ex vice sindaco Romolo Tassone, di Mario Carrera e di Fabio Rullo, poi scarcerati dopo pochi giorni ai domiciliari.

Attualmente, in provincia di Vibo Valentia è commissariato anche il Comune di Nicotera mentre sono in corso le ispezioni con accesso agli atti nei comuni di Briatico, Limbadi e San Gregorio d'Ippona.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi