VIBO VALENTIA

Antimafia, disposto accesso nel comune di Limbadi

Centro del Vibonese è feudo del clan di 'ndrangheta dei Mancuso

"Salvata" anche la prefettura di Vibo

Il prefetto di Vibo Valentia Guido Longo, su delega del Ministro dell'Interno, ha disposto l'accesso antimafia nel Comune di Limbadi. Al vaglio della commissione prefettizia ci sarà l'attività del Comune guidato dal sindaco Pino Morello eletto nel maggio del 2015 e della giunta nonché di tutto il Consiglio comunale. Limbadi, feudo del clan Mancuso, è il terzo ente locale del Vibonese per il quale é stato disposto l'accesso antimafia dopo San Gregorio d'Ippona e Briatico. Il Comune di Limbadi, nel 1983, era già stato sciolto per mafia dall'allora presidente della Repubblica Sandro Pertini. (ANSA)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi