CROTONE

Rintracciato 38enne coinvolto in Black Island

Si tratta di Domenico Dolce

Rintracciato 38enne coinvolto in Black Island

Ieri mattina non era stato trovato dai poliziotti nell’abitazione di Lainate in provincia di Milano, dove da qualche tempo viveva. Ma Domenico Dolce (38 anni), coinvolto nell’operazione antidroga “Black Island”, contro una presunta rete di spacciatori che con base ad Isola Capo Rizzuto riforniva di eroina e marijuana le piazze dello spaccio a Crotone e Catanzaro, è stato rintracciato ieri sera tardi nella sua abitazione crotonese dagli agenti della Squadra Mobile della Questura di Crotone. I poliziotti della “Narcotici” che stavano tenendo d’occhio la casa di Dolce, sapendo che il giovane stava rientrando a Crotone, gli hanno così notificato l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa a suo carico dal Gip del Tribunale Michele Ciociola nell’ambito dell’operazione “Black Island”, venuta alla luce giovedì mattina con l’esecuzione di 13 ordinanze di custodia cautelare in carcere, un ordinanza di arresti domiciliari e poi: un provvedimento di divieto di dimora e un obbligo di firma.
Con l’arresto di Dolce, condotto poi in carcere, sono stati tutti eseguiti i provvedimenti emessi dal Gip su richiesta del Pm Alessandro Riello che ha coordinato l’inchiesta condotta dalla Mobile diretta dal vicequestore aggiunto Fabio Zampaglione. Il 38enne che non era stato rintracciato il giorno del blitz è ritenuto dagli investigatori responsabile, in concorso con altri, della detenzione e commercializzazione nella città di Crotone di rilevanti quantità di sostanza stupefacente del tipo eroina e metadone nel periodo di tempo compreso tra il novembre 2015 e l’aprile 2016.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi