catanzaro

Tre roghi in un giorno
al Parco Biodiversità

La circostanza induce i vigili del fuoco a pensare che l'origine dei roghi possa essere stata dolosa. Nel pomeriggio, per consentire il lancio di acqua e liquido ritardante dal canadair, è stata chiusa al traffico la tangenziale ovest con conseguenti disagi per gli automobilisti

Tre roghi in un giorno
al Parco Biodiversità
E' ripreso per la terza volta l'incendio scoppiato a ridosso del Parco della Biodiversità di Catanzaro. Una circostanza che induce i vigili del fuoco a pensare che l'origine dei roghi possa essere stata dolosa. Il comandante provinciale del Corpo, Felice Di Pardo, ha riferito di avere chiesto una valutazione attenta da parte delle forze dell'ordine ed una sorveglianza della zona. Le fiamme, infatti, sono divampate una prima volta stamattina nel costone a ridosso del parco e della tangenziale ovest della città, e sono state spente. Poi sono riprese nel primo pomeriggio ed anche in questo caso, grazie al lavoro a terra dei vigili del fuoco e dall'aria di un canadair, i soccorritori hanno avuto ragione delle fiamme. Che però sono divampate di nuovo nel tardo pomeriggio. Anche in questo caso sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco ed un elicottero. Adesso la situazione è sotto controllo. L'incendio, tra l'altro, ha provocato anche disagi alla circolazione. Nel pomeriggio, per consentire il lancio di acqua e liquido ritardante dal canadair, è stata chiusa al traffico la tangenziale ovest con conseguenti disagi per gli automobilisti. (ANSA).

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi