Lamezia Terme

Minaccia la moglie
con una forbice

Ad un uomo di 42 anni gli agenti hanno notificato la misura dell'allontanamento dalla casa familiare e il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla consorte

polizia

Ha maltrattato e picchiato la moglie per lungo tempo arrivando anche al punto di puntarle una forbice al collo davanti ai loro figli piccoli. Ad un uomo di 42 anni gli agenti del Commissariato di Ps di Lamezia Terme hanno notificato la misura dell'allontanamento dalla casa familiare e il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla consorte. Il provvedimento cautelare è stato eseguito su disposizione del gip di Lamezia Terme che ha accolto la richiesta della Procura. La donna, che ha deciso di separarsi e di portare con sé i suoi figli, ha raccontato le vessazioni subite e il fatto di essere stata costretta a provvedere da sola al mantenimento suo e dei figli, riferendo di avere nascosto le lesioni provocate dalle violenze perpetrate nei suoi confronti dal marito addebitandole, con i familiari, a incidenti domestici. Le indagini condotte dai poliziotti hanno trovato riscontri al quadro delineato dalla donna anche attraverso deposizioni di figli, familiari e amici. (AA)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi