CATANZARO

Confisca beni per 300.000 euro

A Giuseppe Corapi, di 33 anni, di San Sostene, già noto alle forze dell'ordine, ed ai componenti del suo nucleo familiare.

tribunale catanzaro

Beni per circa 300 mila euro sono stati confiscati stamani dalla polizia a Giuseppe Corapi, di 33 anni, di San Sostene, già noto alle forze dell'ordine, ed ai componenti del suo nucleo familiare. Il provvedimento di sequestro e relativa confisca è stato emesso dal Tribunale di Catanzaro - Sezione Misure di Prevenzione ed eseguito da personale della Squadra mobile e della divisione Anticrimine della Questura di Catanzaro. I sigilli sono stati apposti ad un autocarro, a tre auto, a due immobili e ad un terreno a San Sostene. La confisca, richiesta dal Questore di Catanzaro, è giunta a conclusione delle indagini effettuate dalla divisione Anticrimine sul tenore di vita, sulle disponibilità finanziarie e sul patrimonio dell'indagato e dei suoi familiari dalle quali sarebbe emersa una sperequazione tra i beni del patrimonio familiare ed i redditi dichiarati. Corapi è stato arrestato dalla squadra mobile di Catanzaro il 26 agosto 2014 perché ritenuto vicino alla cosca Procopio-Mongiardo, confederata con quella dei Gallace di Guardavalle e Gallelli di Badolato, operante nel basso versante ionico catanzarese, in particolare nel Soveratese, dedita a estorsioni e traffico di armi. Per il reato associativo Corapi è stato poi assolto in primo grado e condannato, invece, per armi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi