cessaniti

Tentano estorsione ad artigiano, poi lo picchiano

La vittima, un falegname, aveva sorpreso una persona che tagliava gli pneumatici del suo furgone. Poi è stata anche aggredita.

Carabinieri

Prima gli hanno tagliato le gomme del furgone e poi, dopo una richiesta estorsiva, hanno aggredito a schiaffi e pugni lui e il fratello collaboratore. Due persone Michelangelo Barbieri, di 23 anni, e Gabriele Mantegna, di 27, sono state arrestate dai carabinieri per tentata estorsione, lesioni personali e danneggiamenti. Una terza persona coinvolta nel fatto, si è resa irreperibile. Vittima è un falegname che, nella frazione Pannaconi di Cessaniti, stava svolgendo dei lavori per conto di una donna. "Vuoi lavorare qui? prima mi devi pagare" si è sentito rivolgere l'artigiano che aveva sorpreso uno dei tre mentre stava tagliando le gomme del suo furgone. E' seguita l'aggressione che ha coinvolto anche il fratello del falegname. I malviventi, terminata l'azione si sono dati alla fuga facendo perdere le proprie tracce. I carabinieri, intervenuti sul posto, hanno ricostruito la vicenda e grazie alle testimonianze sono riusciti ad identificare i tre, tutti con precedenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi