VARESE

Omicidio Giada Molinaro, il pirata della strada si è costituito

Il responsabile dell'incidente, di cui ancora non sono state rese note le generalità, si è presentato alla stazione dei carabinieri di Gallarate. La 17enne lametina viveva a Varese insieme ai genitori, dove si erano trasferiti per lavoro qualche anno fa, anche se molti parenti vivono ancora a Lamezia.

Omicidio Giada Molinaro, il pirata della strada si è costituito

Si è costituito all'alba di oggi il pirata della strada che mercoledì sera ha travolto e ucciso Giada Molinaro, 17enne originaria di Lamezia Terme, investita mentre attraversava la strada sulle strisce pedonali in via Dei Mille a Varese. Il responsabile dell'incidente, di cui ancora non sono state rese note le generalità, si è presentato alla stazione dei carabinieri di Gallarate, in provincia di Varese. La 17enne lametina viveva a Varese insieme ai genitori, dove si erano trasferiti per lavoro qualche anno fa, anche se molti parenti vivono ancora a Lamezia. La 17enne è stata travolta  intorno alle 23.00 di mercoledì da un automobilista alla guida di una Kia Rio bianca che, invece di fermarsi a prestare soccorso, è fuggito via dopo l'impatto. Ad immortalare il sinistro, e anche l'auto, le telecamere di videosorveglianza della zona. Ad assistere attoniti ed impotenti all'incidente, il fidanzato di Giada e la mamma del ragazzo, poco distanti dalla vittima. Per Giada Molinaro non c'è stato nulla da fare: è morta sul colpo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi