Vibo Valentia

Calci e pugni a operaio
per sottrargli il borsello

Stefano Lo Bianco, di 46 anni, e Liviu Daniel, di 27, arrestati dai carabinieri con l'accusa di rapina

Calci e pugni a operaio per sottrargli borsello

Hanno malmenato e preso a pugni un operaio bulgaro allo scopo di rapinarlo di un borsello contenente il portafogli ed effetti personali. Due persone, Stefano Lo Bianco, di 46 anni, e Liviu Daniel, di 27, entrambi con precedenti, sono stati arrestati dai carabinieri con l'accusa di rapina. L'episodio è accaduto su corso Vittorio Emanuele II a Vibo Valentia. I due aggressori, considerata la reazione dell'operaio che si è messo ad urlare per le botte ricevute, richiamando alcuni passanti e i commercianti della zona, si sono allontanati rapidamente facendo perdere le proprie tracce. Le ricerche subito avviate dai carabinieri della Compagnia di Vibo Valentia hanno consentito di rintracciare e arrestare Lo Bianco e Daniel. L'operaio vittima dell'aggressione, che ha riportato lesioni e contusioni multiple, è stato soccorso e portato in ospedale dove è stato medicato. (AA)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi