CROTONE

Stadio pronto entro il 18 settembre

È questa l'assicurazione che é stata data stamattina a conclusione di un incontro tra i rappresentanti del Comune e della società calcistica voluto dal sindaco, Ugo Pugliese.

Comune e società s’impegnano per ampliare lo stadio Ezio Scida

Entro il 18 settembre lo stadio di Crotone sarà disponibile per ospitare le partite di serie A. È questa l'assicurazione che é stata data stamattina a conclusione di un incontro tra i rappresentanti del Comune e della società calcistica voluto dal sindaco, Ugo Pugliese. All'incontro hanno partecipato gli assessori allo Sport ed ai Lavori pubblici, Giuseppe Frisenda e Tommaso Sinopoli; il presidente del Crotone calcio, Raffaele Vrenna; il vice direttore sportivo, Gino Porchia, ed i tecnici del Comune e della società di calcio. Presenti anche i consiglieri comunali Enrico Pedace e Pisano Pagliaroli. L'incontro ha avuto lo scopo di tracciare un definitivo crono programma dei lavori di adeguamento dello stadio anche alla luce delle recenti proteste da parte del tifo organizzato che ha annunciato che non seguirà la squadra a Pescara in occasione prima gara 'casalinga' stante l'indisponibilità dello Scida. I tecnici del Comune, la task force comunale istituita dal sindaco e composta dai consiglieri Pedace e Pagliaroli ed i tecnici dell'F.C. Crotone istituiranno un tavolo permanente direttamente sul cantiere per monitorare l'andamento dei lavori e prevenire eventuali criticità in modo da essere pronti per la data stabilita. "Non è mai mancata - ha detto il presidente Vrenna - la piena sintonia con l'amministrazione Pugliese dal primo giorno del suo insediamento sulla questione stadio. L'intento è stato sempre quello di lavorare insieme nell'interesse degli sportivi crotonesi e della squadra. Insieme porteremo la serie A allo Scida". Vrenna ha anche anticipato che venerdì si aprirà la campagna abbonamenti su 18 partite anziché 19. "L'obiettivo comune con l'Fc Crotone - ha detto, da parte sua, il sindaco Pugliese - è di garantire che la serie A si giochi allo Scida. Tutti noi vogliamo continuare a sognare, pur restando saldamente con i piedi per terra, impegnandoci dal giorno dell'insediamento ed ottimizzando al massimo i tempi contingentanti che abbiamo a disposizione".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi