Agguati nel 2011

Tentato omicidio, due arresti a Lamezia

Tentato omicidio, due arresti a Lamezia

Angelo Francesco Paradiso e Pasquale Carnovale, trentenni lametini, avevano cercato di uccidere Giuseppe Morello e Pasquale Saladino nel 2011 in due agguati falliti. Adesso si trovano accusati di tentato omicidio dalla procura antimafia di Catanzaro. Paradiso detto "Ciccuzzu" era stato imputato di associazione mafiosa col clan Giampà nel processo "Perseo" e per lui è finita con l'assoluzione. Gli agguati risalgono alla guerra di 'ndrangheta a Lamezia dei Giampà contro i Torcasio. Angelo Paradiso voleva conquistare il controllo mafioso del quartiere Capizzaglie. Le indagini dei carabinieri e le dichiarazioni di alcuni pentiti hanno portato alle nuove accuse contro di lui e Carnovale. Sette mesi prima dei due tentati omicidi Paradiso scampó a sua volta ad un agguato mafioso. era stato condannato per associazione col clan Giampà nel processo "Perseo" e si trova in carcere. Morello e Saladino furono feriti gravemente. Un proiettile vagante colpì al piede un quattordicenne. Sette mesi prima dei due tentati omicidi Paradiso scampó a sua volta ad un agguato mafioso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi