pentone

Nascondevano due fucili e munizioni in un casolare

Arrestati dai carabinieri un 43enne e un 70enne. Le armi trovate insieme a fuochi d'artificio proibiti.

carabinieri

Due fucili e varie cartucce sono stati trovati dai carabinieri di Pentone, coadiuvati da quelli del nucleo operativo, del reparto operativo e dello Squadrone eliportato cacciatori di Calabria, che hanno anche arrestato e posto ai domiciliari due persone B.P.P., di 43 anni, e M.C., di 70. I due, già noti alle forze dell'ordine, sono accusati di detenzione di armi clandestine e di artifizi pirotecnici del genere vietato e di ricettazione. I militari, che seguivano da tempo i due insospettiti dai movimenti circospetti che facevano vicino ad un casolare adiacente alle loro abitazioni, hanno deciso di fare una perquisizione. Con l'aiuto anche di un metaldetector, i carabinieri hanno trovato nel casolare i fucili e le munizioni nascosti dietro cumuli di attrezzi da lavoro e stracci. Inoltre sono stati trovati artifizi pirotecnici di cui è vietato il commercio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi