tropea

Incendiata la veranda di un locale

Il ristoratore ha postato su facebook le foto del danno subito. "Ho appena finito di fare la mia deposizione alle forze dell'ordine facendo nomi e cognomi di tutti coloro che avrebbero voluto fare 'affari' con me"

tropea

Terzo incendio nel giro di pochi giorni a Tropea. Ignoti hanno dato alle fiamme la veranda della casa di Paolo Compagnino, titolare de "La Munizione", uno dei locali di riferimento della movida tropeana. Il ristoratore ha postato su facebook le foto del danno subito. "Ho appena finito di fare la mia deposizione alle forze dell'ordine - ha scritto Compagnino -. Ho raccontato 14 anni di Munizione facendo nomi e cognomi di tutti coloro che avrebbero voluto fare 'affari' con me e con i quali non ho mai voluto avere niente a che fare. Non è il solito atto intimidatorio come i tanti subiti nell'arco della mia vita. Questa volta hanno attentato alla mia casa, dove dormono le mie figlie e dove ogni cittadino onesto dovrebbe sentirsi sicuro". Nei giorni scorsi erano stati incendiati un ristorante ed un chiosco nel centro storico cittadino. Sul caso indagano i carabinieri. "La munizione" è il locale scelto dal Gay Pride per un aperitivo al termine della marcia in programma domani.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi