Nicotera

Mare sporco, cittadini in rivolta

Vibrante protesta davanti alla Prefettura di Vibo Valentia

Mare sporco, cittadini in rivolta

Dopo la protesta messa in atto domenica scorsa, con l’occupazione della stazione ferroviaria e del Comune, un gruppo di cittadini di Nicotera, nel Vibonese, é sceso nuovamente in piazza stamattina per chiedere interventi per risolvere il problema del mare sporco. I cittadini, circa cento, si sono radunati davanti la Prefettura di Vibo Valentia, decidendo, tra l’altro, di non partecipare alla riunione convocata dal prefetto, Carmelo Casabona, sui problemi dell’inquinamento del mare con la partecipazione, tra gli altri, dell’assessore regionale all’Ambiente, Antonella Rizzo. Successivamente i manifestanti hanno raggiunto la sede del Dipartimento di prevenzione dell’Azienda sanitaria provinciale, decidendo di occuparne i locali. Ci sono stati anche alcuni momenti di tensione nel momento in
cui i manifestanti, con urla e spintoni, hanno forzato il posto di blocco istituito da alcuni poliziotti all’ingresso degli uffici dell’Asp.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi