Operazione cerbero

Cocaina nei villaggi,
8 ammessi all’abbreviato

Gli imputati, di Santa Domenica di Ricadi, Tropea, Briatico e Spilinga ritorneranno in aula il 9 gennaio. L’accusa per tutti: associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti.

operazione cerbero

Il gip distrettuale di Catanzaro, Livio Sabatini, ha ammesso gli imputati al rito alternativo che comporta in caso di condanna uno sconto di pena pari ad un terzo. Lo stesso gip ha quindi fissato per il 9 gennaio del prossimo anno la discussione del pm della Dda, Simona Rossi, subentrata a Boninsegna. Questi gli imputati ammessi al rito abbreviato: Pasquale Accorinti, 43 anni, di Santa Domenica di Ricadi, posto al vertice della presunta associazione dedita allo spaccio di stupefacenti, difeso dall’avv. Sandro D’Agostino;
Giuseppe Accorinti, 31 anni, di Tropea, assistito dall’avv. Enzo Galeota; Francesco Romano, 26 anni, di Briatico, difeso dall’avv. Giuseppe Bagnato; Saverio Tranfo, 26 anni, di Tropea, difeso dall’avv. Giovanni Vecchio; Domenico Pugliese, 26 anni, di Spilinga, assistito dagli avv. Patrizio Cuppari e Michelangelo Miceli; Giuseppe Marchese, 26 anni, difeso dall’avv. Domenico Calopresti; Francesco De Benedetto, 27 anni, assistito dagli avv. Antonio Porcelli e Sandro D’Agostino; Nicola Zangone, 25 anni, difeso dall’avv. D’Agostino.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi